Lettera aperta ai Sindaci di Camerino, Castelraimondo, Matelica e San Severino, ai Presidenti delle Comunità Montane “I” e “H”, al Direttore della AUSL n. 10.

Gentili signori,

vi scrivo a mezzo stampa per una maggior probabilità di riscontro e perché anche la popolazione sia edotta sul problema che mi sta particolarmente a cuore e che insieme abbiamo intavolato.

Come tutti, anche voi sapete che da anni la sezione che presiedo sta facendo fronte egregiamente, lasciatemelo dire, al grave problema del randagismo nel nostro territorio, non soltanto raccogliendo cani ma anche educando ed incentivando la popolazione alla triste ma necessaria sterilizzazione delle femmine, sia di cani che di gatti, e nutrendo a proprie spese alcune colonie di questi ultimi.

Il rifugio di Colle d’Altino è ormai completamente saturo, e resta purtroppo in piedi la spiacevole, provvisoria ma per ora inevitabile “questione Mecciano”, che tutti ben conoscono.

Agli inizi di novembre, in riunione presso il Municipio di Castelraimondo, vi abbiamo proposto un ampliamento del rifugio, da realizzarsi sul terreno immediatamente adiacente, di proprietà dell’AUSL, dove sorge il canile sanitario. Si tratta di una proposta vantaggiosissima, praticamente a costo zero, per 140 posti/cane, di cui diventereste subito proprietari pagando per 15 anni una quota leggermente superiore all’attuale ma comunque compresa tra il minimo ed il massimo fissati dalla Regione Marche, senza improntare un centesimo.

La proposta è stata da voi giudicata positivamente, ci siamo lasciati con le migliori intenzioni ma, a tutt’oggi, niente di nuovo è trapelato, se non la notizia di per ora irrisolte trattative tecniche per individuare la forma di cessione ed il destinatario del terreno in questione.

Nel frattempo da vari Comuni arrivano segnalazioni di cani randagi e solleciti nei nostri riguardi per l’eventuale, impossibile ricovero; nel frattempo quindi molti cani sono senza controllo, senza cibo o riparo in una stagione che non è proprio delle migliori, e costituiscono pericolo per il traffico e per la popolazione.

Non mi intendo molto di burocrazia, in genere la subisco, ma il fatto stesso che ad essa spesso si associ la parola “lungaggine” la dice lunga, tautologicamente parlando.

Cerco di capire i problemi di tutti, so perfettamente che quelli affrontati dalle Amministrazioni sono particolarmente numerosi e a volte di difficile soluzione, vuoi per la complessità vuoi per questioni economiche, ma qui si tratta soltanto di dire: “ci sta bene, presentate un progetto definitivo, ne discuteremo e lo approveremo al più presto perché al più presto possiate iniziare, nel frattempo si perfezionerà il problema della cessione”.

Vi chiedo scusa, ma credo che per dire questo due mesi siano veramente troppi, anche perché ne trascorreranno altri prima dell’eventuale fruibilità dell’ampliamento, e diversi mesi senza controllo comporteranno molti cani in più che non in una situazione a regime, visto che almeno la metà, ahimè, sono femmine.

Ben vengano intanto alcune vostre preannunciate iniziative, atte ad incentivare le adozioni e la sensibilizzazione scolastica, alle quali daremo volentieri il nostro contributo se interpellati o coinvolti.

Con la speranza che questo nostro piccolo intervento serva a snellire qualche procedura, auguro a tutto un buono e proficuo lavoro per l’anno appena iniziato.

Roberto Cola

Presidente sezione Camerino L.N.D.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...