#tiameròpersempre – Adotta un cucciolo e partecipa al contest video

da Redazione Web | Ott 5, 2020 | Rassegna stampa

Nasce una nuova iniziativa in collaborazione con Prolife per promuovere l’affido degli animali ospiti dei rifugi LNDC. Questa volta il progetto è dedicato ai più piccoli. I vincitori del concorso per il video più tenero, simpatico o originale saranno premiati con una fornitura di cibo per il loro cagnolino.

Chi desidera ”ampliare” la famiglia di amici a quattro zampe ne troverà non uno ma migliaia. Sono gli animali ospitati presso i rifugi di Lega Nazionale per la Difesa del Cane che, grazie alla sua struttura capillare, ogni anno salva oltre 35mila animali di ogni specie e razza con l’obiettivo di donare a ognuno una casa dove siano amati per sempre.

La nuova mission di LNDC che questa volta è dedicata alle adozioni dei più piccini – ai tanti cuccioli che, ancora oggi, vengono abbandonati – vede ancora una volta il prezioso sostegno di Prolife, una delle più autorevoli aziende di pet food cruelty free 100% italiana.

Tutti coloro che, nel mese di ottobre 2020, decideranno di prendere con sé un cucciolo da un rifugio di LNDC, potranno partecipare al contest #tiameròpersempre. Basta inviare un video del proprio piccolo amico (durata massima un minuto) a animalprotection@legadelcane.org e specificare la categoria in cui si vuole inserire il proprio filmato tra: il video più tenero o il video più simpatico.

I filmati dei nostri cuccioli e delle loro famiglie verranno pubblicati sulla pagina Facebook LNDC con l’hashtag #tiameròpersempre. Al termine del concorso, il video con il maggior numero di like per ogni categoria verrà premiato con una fornitura di cibo gratis offerto da Prolife.

Ricordando sempre che adottare un cane è un atto d’amore che deve essere compiuto con consapevolezza e grande senso di responsabilità. In questo modo diventa un percorso fantastico di arricchimento interiore, capace di regalare emozioni e sorprese inimmaginabili. Un’avventura dai risvolti sempre nuovi e la nascita di un rapporto solido, in grado di farci scoprire appieno il significato di parole come conforto, sostegno, affetto incondizionato e amicizia.

5 ottobre 2020

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
stampa@legadelcane.org
www.legadelcane.org

Oggetto: Convocazione Assemblea Ordinaria e Straordinaria

I Soci dell’Associazione Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di Camerino e Matelica sono convocati in assemblea ordinaria e straordinaria, in prima convocazione presso l’Auditorium Benedetto XIII, Via le Mosse 99, Camerino, il giorno 13/10/2020, alle ore 00:00, e in seconda convocazione il
giorno 15/10/2020, alle ore 21:00 sempre nel medesimo luogo, per esaminare il seguente ordine del giorno:

Parte Ordinaria

1- Approvazione regolamento dei lavori assembleari

1- Presentazione ed approvazione rendiconto/bilancio economico finanziario anno 2019

2- Varie ed eventuali

a seguire

Parte straordinaria

1- approvazione statuto “Sezione Territoriale” per adeguamento alla Riforma del Terzo Settore

2- delibere conseguenti

L’assemblea sarà validamente costituita secondo le norme statutarie.

Camerino, 15/09/2020

DELEGA

Il/La sottoscritto/a …………………………………………………… associato/a della Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di ………………………………………………. DELEGA il sig./sig.ra …………………………………………… a rappresentarlo/la nell’assemblea degli associati che si terrà il…………… alle ore ……………….. ed in seconda
convocazione il ………..… alle ore……………… con all’ordine del giorno quanto indicato nell’avviso di convocazione.
Si dichiara fin d’ora di approvare senza alcuna riserva il suo operato.


Data______________________ Firma ______________

#AMAMIeBASTA – Anas e LNDC ancora insieme contro l’abbandono

da Redazione Web | Lug 2, 2020 | Rassegna stampa

Anas e LNDC Animal Protection ancora insieme contro l’abbandono degli animali. Nel caso in cui si incontri un animale abbandonato, bisogna cercare di metterlo in sicurezza e chiamare il numero verde ProntoAnas 800841148 e le forze dell’ordine. Le segnalazioni permettono ai cantonieri Anas di salvare decine di cani in pericolo di vita ogni giorno.

L’abbandono di animali e il randagismo, oltre a essere fenomeni drammatici per la vita dei nostri amici a 4 zampe, sono anche un concreto pericolo per gli utenti delle strade. Ogni anno, in Italia, si registrano migliaia di incidenti stradali – anche mortali – causati da animali vaganti e randagi quindi chi abbandona un animale in strada non commette solo un reato punibile con l’arresto fino a un anno, ma potrebbe rendersi responsabile di un omicidio colposo.

Anas gestisce circa 30mila km di rete stradale e autostradale di interesse nazionale e i suoi cantonieri salvano ogni giorno moltissimi cani che ancora vengono abbandonati lungo le strade italiane, assicurando la sicurezza loro e degli automobilisti. LNDC Animal Protection e Anas ripropongono quindi la campagna #AMAMIeBASTA per la lotta contro l’abbandono degli animali domestici attraverso la sensibilizzazione sui canali social, sugli organi di informazione e su Isoradio 103,3 FM in vista dell’estate che, come sempre, vedrà un’intensificazione del traffico extraurbano.

L’intento della campagna #AMAMIeBASTA è di scoraggiare i proprietari di animali domestici ad abbandonarli prima delle partenze per le vacanze estive. I dati rilevati dal Ministero della Salute evidenziano che in molte regioni, soprattutto del Sud, il randagismo ha raggiunto livelli drammatici ed è spesso fuori controllo. I cani abbandonati continuano ad alimentare la popolazione vagante e soprattutto i cuccioli che non muoiono di stenti, una volta adulti, rappresentano un ulteriore serbatoio di randagi.

Cosa possiamo fare se incontriamo un cane abbandonato? Prima di tutto non dobbiamo girarci dall’altra parte e ignorarlo, ma bisogna provare a metterlo in sicurezza. Inoltre, è fondamentale contattare il numero verde ProntoAnas 800841148 e le forze dell’ordine (Polizia stradale/Carabinieri/Polizie locali/Vigili del Fuoco), organi preposti per legge a intervenire. Nel caso in cui assistiamo direttamente all’abbandono, cerchiamo di prendere il numero di targa da segnalare alle autorità competenti per facilitare l’identificazione del colpevole.

Anas e LNDC augurano a chi si appresta a partire con il proprio amico a quattro zampe un viaggio sicuro e sereno.

ALCUNI ACCORGIMENTI UTILI PER UNA VACANZA SERENA IN COMPAGNIA DEL VOSTRO ANIMALE IN AUTO

  • Se il vostro cane è soggetto al mal d’auto, prima di partire chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea
  • Aprire parzialmente il finestrino durante il viaggio per permettere l’ingresso dell’aria fresca
  • Non esporlo direttamente all’aria condizionata
  • Cercare di guidare il più dolcemente possibile evitando accelerazioni e frenate non necessarie
  • Assicurarsi che la temperatura all’interno dell’auto non sia né troppo calda né troppo fredda
  • Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per permettergli di bere, sgranchirsi le zampe e “andare alla toilette”
  • È sempre meglio abituare gradatamente l’animale ai lunghi tragitti e farlo viaggiare a stomaco vuoto
  • L’associazione del viaggio a un’attività piacevole, ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione, può aiutare a ridurre l’ansia e la paura
  • Portare in auto un suo gioco o la sua coperta per rendergli l’ambiente più famigliare
  • Gratificare con carezze e parole affettuose quando durante il viaggio rimane tranquillo
  • Ignorare ed evitare di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola altrimenti si rischia di aumentare il suo disagio.

Per il trasporto del vostro amico quattro zampe rispettare le norme previste dal nuovo Codice della Strada (art. 169 e 170).

ART. 169, COMMA 6: TRASPORTO DI PERSONE, ANIMALI E OGGETTI SUI VEICOLI A MOTORE“ […] E’ vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. E’ consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purche’ custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.” Ciò significa che non è necessaria la rete e un vano apposito per il trasporto di un solo animale domestico, ma questo deve essere comunque assicurato in modo che non possa costituire intralcio al guidatore. In caso di più animali domestici, la rete e il vano riservato sono obbligatori. Sanzioni previste: pagamento di una somma da euro 84,00 a euro 335,00. Punti decurtati dalla patente: 1.

2 luglio 2020

Estate 2020 – Proteggi il tuo amico dal caldo

da Redazione Web | Giu 30, 2020 | Rassegna stampa

I 10 consigli di LNDC Animal Protection e Prolife, azienda leader del petfood cruelty free italiano, per prevenire i problemi dovuti al caldo eccessivo e accudire al meglio i nostri amici a 4 zampe nella stagione estiva. Poche semplici attenzioni per fare in modo che l’estate sia un periodo sereno e di gioia anche per loro.

Le giornate si sono finalmente allungate e quest’anno, dopo mesi di lockdown, la voglia di andare in vacanza, divertirsi e fare gite è ancora più grande del solito. Qualunque sia la nostra destinazione, dobbiamo sempre assicurarci di prendere tutte le precauzioni necessarie affinché i mesi estivi siano spensierati e felici anche per i nostri amici animali. Ecco le raccomandazioni di LNDC Animal Protection e Prolife:

1 – Mai lasciare un animale da solo in auto: la temperatura all’interno dell’abitacolo può raggiungere in pochi minuti livelli fatali, anche con il finestrino aperto. Persino un’auto parcheggiata all’ombra può essere una trappola mortale nelle giornate particolarmente calde.

2 – Se vediamo un animale rinchiuso in un’auto verifichiamo le sue condizioni generali. Se notiamo i sintomi di un colpo di calore bisogna intervenire rapidamente per evitare la morte dell’animale: contattate le forze dell’ordine e un veterinario reperibile. Se possibile, gettiamo acqua sul cane attraverso i finestrini, se sono aperti.

3 – Come riconoscere un colpo di calore: inizialmente l’animale appare a disagio, irrequieto e ansimante, con un aumento della frequenza respiratoria e cardiaca. In seguito perderà la di lucidità e la coordinazione e potrebbe barcollare o non riuscire ad alzarsi.

4 – Primo soccorso in caso di colpo di calore: in presenza dei sintomi del colpo di calore è necessario correre dal veterinario. Nel frattempo, spostiamo l’animale in un luogo fresco e ombreggiato e rinfreschiamolo applicando stracci bagnati con acqua a temperatura ambiente sul collo, sotto le ascelle e all’inguine. Queste misure comunque non sostituiscono il controllo urgente di un veterinario perché il colpo di calore può avere comunque conseguenze molto gravi.

5 – Gli animali che vivono prevalentemente all’aperto o in giardino devono sempre avere accesso ad acqua fresca e pulita e la possibilità di ripararsi in una zona adeguatamente ombreggiata. Per quanto riguarda gli animali che vivono in appartamento, è consigliabile portarli in passeggiata la mattina presto e la sera, evitando le ore più calde in cui anche la pavimentazione cittadina è rovente.

6 – Andare in spiaggia è molto divertente anche per i cani ma attenzione alla sabbia e all’acqua di mare, che possono causare irritazioni della pelle. Sciacquare accuratamente con acqua dolce i nostri amici, facendo particolare attenzione tra i polpastrelli.

7 – Quando giochiamo con il cane in spiaggia facciamo molta attenzione che non ingerisca sabbia e, in particolare, eventuali corpi estranei che possono nascondersi tra la sabbia: ami e lenze possono causare lesioni in bocca o agli organi interni, se ingeriti.

8 – Il pelo degli animali ha una funzione di protezione dal freddo ma anche dal caldo e dai raggi solari. Noi crediamo che la tosatura non sia necessaria ma, nel caso, assicuriamoci di lasciare una lunghezza sufficiente a proteggerli. È consigliabile utilizzare una crema solare ad alta protezione sulle estremità bianche degli animali, come le punte delle orecchie, in caso di esposizione al sole per prevenire scottature e la possibilità di sviluppare tumori.

9 – Durante tutta la stagione calda, applicare regolarmente un antiparassitario adatto alla specie e alla taglia (alcuni prodotti per cani possono essere letali per i gatti). Pulci e zecche possono veicolare moltissime patologie e, nel caso dei cani, le punture di flebotomi possono trasmettere la leishmaniosi. Per i soggetti più sensibili si possono scegliere prodotti naturali e senza controindicazioni a base di Olio di Neem.

10 – Le punture di insetto possono interessare anche i nostri amici con la coda e, in alcuni casi, causare reazioni allergiche e pericolose. Se notiamo un insolito gonfiore, arrossamento della pelle o prurito, contattiamo subito il nostro veterinario.

In caso di dubbi è consigliabile consultare il proprio veterinario di fiducia. Le sezioni LNDC presenti sul territorio nazionale sono comunque a disposizione con ulteriori consigli e indicazioni.

Infine, portiamo i nostri animali con noi in vacanza e promuoviamo e incoraggiamo una felice convivenza con chi non possiede un animale tenendo il cane al guinzaglio se ci sono altre persone e puliamo subito dove il cane sporca.

Buona estate a tutti da LNDC Animal Protection e Prolife!

30 giugno 2020

Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
stampa@legadelcane.org
comunicazione@legadelcane.org
www.legadelcane.org

LNDC e Prolife insieme per l’adozione consapevole

Adozione-Prolife-LNDC-maggio-2020-feed-facebook

Via libera alle adozioni dopo il fermo di oltre due mesi. Parte la campagna di sensibilizzazione che sancisce la partnership tra LNDC – Animal Protection e Prolife, azienda italiana produttrice di alimenti per cani e gatti di alta qualità e cruelty-free. La campagna è rivolta a tutti coloro che decidono di accogliere un animale in casa senza farsi influenzare dalle mode del momento o da falsi pregiudizi, consapevoli che il nuovo compagno di vita sarà a tutti gli effetti un membro della famiglia.

I due mesi di lockdown hanno avuto un grave impatto sulle adozioni degli animali, dato che questa attività è stata considerata differibile ed è stata bloccata per oltre 2 mesi. Soprattutto se si considera che LNDC Animal Protection, dall’inizio dell’emergenza ad oggi, ha garantito cure e assistenza a 9588 animali e ne ha soccorsi oltre 6000, così come si è presa in carico tantissimi animali rimasti soli a seguito del decesso del proprietario. Finalmente però, con l’arrivo della Fase 2, il Governo ha autorizzato gli spostamenti per visitare i rifugi e per finalizzare le pratiche di adozione. Tanti cani sono ancora in attesa di trovare una famiglia e una casa dove passare serenamente il resto della loro vita. 

Adottare un cane è sempre un gesto di grande responsabilità ma molto spesso viene fatto con troppa leggerezza. Capita infatti che le persone non si rendano conto dell’impegno e della dedizione che richiede un animale in casa e, soprattutto, che lo scelgano per i motivi sbagliati. Aspetto fisico, razza ed età sono fattori che vengono presi in considerazione ma non sempre nel modo giusto. Nella maggior parte dei casi ci si lascia trasportare dalle mode o da pregiudizi, senza approfondire se le caratteristiche di quella razza siano adatte al nostro stile di vita oppure si parte dal presupposto errato che un cucciolo sia più facile da gestire e da far abituare alla vita di casa.

Ogni persona, ogni nucleo familiare, ha uno stile di vita proprio e una vera adozione consapevole e responsabile dovrebbe partire proprio da questo, per trovare il cane giusto per la persona giusta. In questo è molto importante l’esperienza dei volontari LNDC che da anni si occupano di adozioni di cani sfortunati. I loro consigli permettono di fare la scelta giusta e valutare il compagno a 4 zampe più adatto alle abitudini e alla composizione del nucleo familiare che lo adotterà.

Per incentivare e promuovere la consapevolezza del gesto di adottare un amico a 4 zampe, LNDC ha creato una partnership con Prolifeuna delle più autorevoli aziende italiane produttrice di alimenti per cani e gatti di alta qualità e cruelty free. È nata così una campagna di sensibilizzazione rivolta agli amanti degli animali affinché affrontino il processo di scelta e adozione di un animale con la giusta responsabilità e coscienza che stanno prendendo con sé un compagno di vita e un nuovo membro della famiglia.

Chiunque adotterà un cane da un rifugio gestito da LNDC riceverà il prezioso Kit Adozione Prolife contenente: i consigli per introdurre in famiglia il nuovo amico, il libretto sanitario di vaccinazione, il dépliant sui prodotti Prolife e la Prolife Card che permette di avere grandi sconti sugli alimenti Prolife per 12 mesi. Inoltre, registrandosi sulla pagina dedicata da Prolife, gli adottanti riceveranno una confezione di cibo in omaggio.

Scopri il Rifugio LNDC più vicino a te!

25 maggio 2020

LNDC Animal Protection
Ufficio Stampa
Tel 02.26116502
stampa@legadelcane.org

DONA il TUO 5×1000 alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane

97335693_1725047790971835_3189028829486120960_n

In sede di dichiarazione dei redditi, con il tuo 5 per mille, hai la possibilità di aiutare tanti animali in difficoltà 🐶 🐱 🐴 🦅 🐮 🐷 🐢 🐬 🐑

✍️ Firma nella casella “sostegno del volontariato” ed inserisci il CODICE FISCALE LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

👉🏻 80121770152 👈🏻

A te non costerà nulla mentre per noi sarà un sostegno concreto ed importantissimo
Aiutaci ad aiutarli ❤️

Info ➡️ https://5×1000.legadelcane.org/

SI RIPARTE !

 

PEGGY

Dopo quasi 2 mesi di lokcdown anche il Rifugio del Cane di Colle Altino può riprendere le sue attività, lo prevede per tutti i canili e gattili della Regione Marche il Decreto n. 146 del presidente Cerescioli (http://www.regione.marche.it/News-ed-Eventi/Post/63451/Addestramento-cani-per-ciechi-e-altri-servizi-per-animali-da-compagnia-adozioni-presso-canili-e-gattili-Variazione-degli-orari-di-apertura-degli-esercizio-commerciali-di-vicinato).

Le sollecitazioni nostre e di altre associazioni del territorio hanno trovato immediata e positiva risposta dalla Regione quindi, con le dovute precauzioni indicate puntualmente in un protocollo che tutti i frequentatori del rifugio dovranno rispettare, il rifugio finalmente riapre.

Solo su appuntamento, da prendere telefonando al 3201994807 o al  3394534544, si potranno venire a conoscere i nostri cani in cerca di adozione, magari andando preventivamente a vederli su questo stesso sito internet o sulla nostra pagina facebook, per avere un’idea un po’ più chiara al momento della visita al rifugio e si potrà venire, sempre su appuntamento ad adottare il cane scelto (http://www.appenninocamerte.info/notizie-cronaca/item/11373-riprendono-le-adozioni-dei-cani-al-rifugio-di-colle-altino?fbclid=IwAR34WpM-GoUZGTo3Zy1-8xu_IIeO7X20bwbkWYVHWG-st4Vr94DFzrR6IF0)

Anche le attività di volontariato piano piano potranno riprendere, per il momento rispettando delle turnazioni che verranno decise di settimana in settimana dall’Associazione.

Aspettiamo le vostre chiamate!

Emergenza coronavirus: Governo sblocchi le adozioni di cani e gatti!

PEGGY

da Redazione Web | Apr 24, 2020 | Rassegna stampa

COMUNICATO STAMPA DELLE ASSOCIAZIONI:

ANIMALISTI ITALIANI – ENPA – LAV – LEIDAA – LNDC – OIPA | Roma, 24 aprile 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS: GOVERNO SBLOCCHI LE ADOZIONI DI CANI E GATTI! CON UNA LETTERA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE E AL MINISTRO DELLA SALUTE SPERANZA, LE ASSOCIAZIONI ANIMALISTI ITALIANI, ENPA, LAV, LEIDAA, LNDC E OIPA DENUNCIANO IL SOVRAFFOLLAMENTO DI CANILI E GATTILI E CHIEDONO LA RIPRESA DELLE ADOZIONI

In una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al Ministro della Salute Roberto Speranza e al Direttore Generale della Sanità Animale dello stesso Ministero, Silvio Borrello, le Associazioni Animalisti Italiani, ENPA, LAV, LEIDAA, LNDC e OIPA chiedono un intervento istituzionale urgente affinché le adozioni di cani e gatti – che a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria da coronavirus hanno subito una brusca battuta d’arresto – possano pienamente riprendere.

A causa della crisi sanitaria, infatti, le adozioni e le attività correlate, sono state fortemente ridotte a casi eccezionali se non bloccate del tutto, nel quadro delle azioni per limitare il più possibile gli spostamenti.

“A distanza di un mese e mezzo dai primi provvedimenti, il carico di animali in strutture pubbliche e private è andato oltre ogni già pesante bilancio che si registra in periodi di normale attività – oltre centomila cani l’anno nei soli canili censiti e decine di migliaia di gatti”: questo l’allarme lanciato dalle Associazioni, che chiedono l’intervento del Governo affinché – come già fatto in Francia, dallo scorso 16 aprile – vengano fatte riprendere, con le necessarie regole di sicurezza sanitaria umana, le adozioni di cani e gatti e i relativi necessari spostamenti per i controlli preaffido e il trasferimento in famiglia dei quattrozampe.

Un intervento imposto non solo dalla necessità di assicurare il benessere degli animali e la corretta gestione delle strutture che con la loro azione costituiscono un’importante argine al randagismo, ma anche dal ruolo sociale, morale e di pubblico risparmio economico assolto dalle adozioni di cani e gatti, sia da parte di realtà pubbliche, che di associazioni o privati cittadini, che gestiscono rifugi e gattili, o sottraggono animali vaganti direttamente dalle strade, trovando delle famiglie disposte ad accoglierli.

In queste ultime settimane di isolamento forzato, la presenza di un animale in famiglia è stata di conforto per molte persone, soprattutto per quelle sole, o per gli anziani. Per altri, questo tempo può aver rappresentato occasione di riflessione sulla possibilità di aprire le porte di casa a un quattrozampe. Sono situazioni di cui le Associazioni hanno conferma costante, nei contatti quotidiani che intrattengono con migliaia di cittadini sull’intero territorio nazionale.

“È anche per loro che chiediamo la piena ripresa delle adozioni – concludono Animalisti Italiani, ENPA, LAV, LEIDAA, LNDC e OIPA – affinché a molti sia data la possibilità di inaugurare la nuova fase che ci attende, responsabilmente, e con un’azione doppiamente buona, per un randagio e per se stessi, o la propria famiglia”.

24 aprile 2020

LNDC al servizio dei cittadini – Scrivi al dogtrainer

La mancanza di lunghe passeggiate e attività di socializzazione può sfociare in disagi che minano il benessere psicofisico dei cani che vivono con noi in famiglia. LNDC mette a disposizione una figura competente e professionale per dare consigli su come alleviare lo stress dei nostri amici a 4 zampe in questo periodo di privazioni.

Da quando è iniziato il cosiddetto lockdown, ormai quasi un mese fa in tutto il territorio nazionale, tantissimi cani si trovano finalmente a vivere 24 ore su 24 in casa con i propri compagni di vita umani, che non possono uscire per lavoro o altro. Se da un lato questa novità è per loro una grandissima gioia, dall’altro c’è l’impossibilità di uscire per lunghe passeggiate o per socializzare e giocare con altri cani e questo può avere effetti negativi sul loro benessere psicofisico.

Tante persone, infatti, in questi giorni hanno notato evidenti segnali di disagio da parte dei loro amici a 4 zampe impossibilitati a fare tutte quelle attività a cui erano abituati prima delle restrizioni imposte dal Governo. Per questo motivo, LNDC ha deciso di mettere a loro disposizione una figura competente e professionale per avere consigli sul come cercare di alleviare lo stress dei nostri familiari con la coda. Cristian Evangelista è un educatore e istruttore cinofilo, nonché tecnico di Mobility Dog, affiliato a SIUA e FICSS, due importanti realtà nella cinofilia italiana.

Collaboro da diversi anni con LNDC e sono molto felice di poter dare il mio contributo anche in questa occasione”, afferma Cristian Evangelista. “Ovviamente non potrò fare delle vere e proprie consulenze, perché sarebbe necessario conoscere il cane e il suo contesto familiare e ambientale, ma sarò a disposizione per ascoltare le problematiche che mi verranno sottoposte e dare un consiglio sulla base di quello che mi verrà raccontato. In alcuni casi bastano davvero poche accortezze per allentare la tensione, mentre alcune altre situazioni richiederanno probabilmente l’intervento sul posto di un collega o di un veterinario comportamentalista.

Sono molto orgogliosa di questo nuovo servizio che LNDC offrirà ai cittadini”, afferma Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “Ho visto Cristian all’opera e non ho dubbi sulla sua preparazione, sulla sua competenza e sulla sua disponibilità. Chiaramente non ci aspettiamo di risolvere tutti i problemi che alcune persone stanno vivendo in queste settimane, ma se già riusciremo a dare un po’ di sollievo e magari stimolare una più profonda riflessione sulla relazione tra noi e i nostri cani vorrà dire che avremo fatto comunque un buon lavoro”.

Per chiedere consigli o avere un parere da Cristian Evangelista, i cittadini possono scrivere alla e-mail dogtrainer@legadelcane.org, spiegando quanto più dettagliatamente possibile il motivo per cui lo stanno contattando. Scarica il vademecum con tanti consigli utili per te e per il tuo cane!

7 aprile 2020